Piccolo Teatro di Siena

“Piccolo Teatro della Città di Siena” le origini

arlecchinoRdalle note informative sulla nascita, lo sviluppo e la vita del “Piccolo Teatro” – Ufficio Stampa – 2 maggio 1953

Il “Piccolo Teatro della Città di Siena” ha avuto un’origine che può essere considerata unica nella nascita di organismi teatrali del genere. Il suo primo fermento di vita risale al 1940, epoca in cui Margherita Sergardi riuniva i giovani coloni della campagna senese, e ad essi impartiva le prime nozioni della recitazione, organizzando il “Teatro di Campagna”. La coraggiosa iniziativa riscosse incondizionata approvazione da parte della critica e rappresentò il primo passo verso una forma più concreta che doveva manifestarsi nel 1948, anno in cui Margherita Sergardi, nell’accingersi a dar vita all’istituzione della “Palestra Teatrale Senese”, dichiarava: «intendo riprendere – in Siena – quella che fu una delle più nobili e antiche tradizioni cittadine tramandate dalle attuali Accademie dei “Rozzi” e dei “Rinnovati”. Desidero quindi trasformare il “Teatro di Campagna” in vera e propria scuola di recitazione, di danza classica, di ginnastica ritmica e medica, di canto corale e di scenografia. Lo scopo principale che mi spinge a fondare questa scuola è quello di poter alimentare nel futuro, con gli elementi usciti da questa “Palestra Teatrale” un complesso stabile, atto a mettere in scena lavori di repertorio classico e contemporaneo, in cooperazione con attori professionisti di primo piano”».

Nel novembre 1948 venne diffuso il primo programma della “Palestra Teatrale Senese”, che allora trovava sede in due stanze prese in affitto. Il programma fissava i seguenti punti fondamentali: “Impartire l’insegnamento teorico-pratico della dizione e della recitazione, sia come complemento di cultura, sia come addestramento alla interpretazione drammatica ai fini della professione scenica.  Venivano previsti corsi triennali con le seguenti materie: Dizione e recitazione, ritmica e danza, scenografia, storia del Teatro, storia del costume, tecnica ed estetica del trucco scenico.

La “Palestra Teatrale Senese” inizia la propria attività salutata dal consenso largo e incondizionato di Enti e personalità senesi, che vedono nel futuro sviluppo del giovane organismo teatrale, una ripresa – su basi nuove e con concetti nuovi – della fulgida tradizione teatrale senese.

In breve tempo l’obiettivo di Margherita Sergardi, diviene una aspirazione cittadina, particolarmente con il ripristino del Teatro Comunale dei Rinnovati, la cui riapertura segna la fine di un lungo periodo di forzata inattività teatrale in questa città, che pure in passato aveva occupato un posto preminente nella storia del Teatro italiano con le Accademie degli “Intronati”, dei “Rinnovati” e dei “Rozzi”. Si intravede già una concreta possibilità di dare vita in Siena, ad un complesso stabile, capace di operare un riavvicinamento del pubblico al teatro, strumento di arte e di cultura a portata universale.

In questa opera, al cui vertice si fondono appunto arte e cultura, la passione di Margherita Sergardi profonde ogni energia possibile. Essa ha già al suo attivo un passato denso di attività e di successi. Fino dal 1938 aveva affrontato il giudizio del pubblico  e della critica quale autrice, regista e bozzettista. Particolarmente nel genere fiabesco la sua fantasia di creatrice si sbizzarrisce, non in esperimenti esibizionistici fini a se stessi, ma piuttosto su una base concreta e con intendimenti puramente artistici inquadrati in un preciso programma.

“Scorciatoia” leggenda rusticana di Margherita Sergardi è portata sulle scene del Teatro Universitario di Roma e di Firenze e del Teatro dell’Accademia dei Rozzi di Siena. Altri lavori prodotti dalla Sergardi vanno in scena alla “Pergola” di Firenze e al “Quirino” di Roma.

Formatasi alla scuola di Assunta Mazzoni, la illustre Direttrice del “Teatro della Fiaba” di Firenze e alla Scuola di recitazione del Prof. Raffaello Melani, del Teatro della Università di Firenze, Margherita Sergardi lavora ed opera per il Teatro con profonda coscienza e alto grado di responsabilità, senza lasciarsi prendere dal facile senso dell’esibizionismo, ma procedendo con quel metodo e quella serietà indispensabili a chi veramente intenda essere utile al teatro.

Margherita Sergardi sembra aver fatto sue, e sappia trasmetterle a chi l’avvicina, le parole di Garcia Lorca: “Il teatro è una passione d’amore che dura tutta la vita“.

Nel 1948, nella direzione della “Palestra”, Margherita Sergardi è affiancata dal Maestro Carlo Francini, della Scuola fiorentina di Luigi Rasi. Inoltre la “Palestra” si avvale, fin dal suo primo sorgere, di un corpo insegnante composto dai più noti nomi del teatro toscano, per le singole materie. La “Palestra Teatrale Senese venne inaugurata ufficialmente il 2 dicembre 1948 alla presenza delle autorità cittadine.

Nel 1950 la “Palestra” si trasferisce definitivamente nelle ampie sale di Palazzo Sergardi trasformate in accoglienti locali perfettamente idonei alle esigenze didattiche. Sorse all’interno del palazzo un teatro con palcoscenico attrezzato modernamente.

Alla fine del 1951 la “Palestra Teatrale Senese” si trasforma in “Piccolo Teatro della Città di Siena” onde avvalorare maggiormente il complesso e per sanzionare anche nel nome la sua assunzione ad organismo stabile e definitivo.

Il “Piccolo Teatro” dispone di una attrezzatura veramente invidiabile anche da orgnaismi teatrali maggiori, la sala del teatro interno può ospitare oltre 100 persone ed il palcoscenico è dotato di tutti i mezzi tecnici moderni, camerini ed impianti indispensabili. Numerosa sale sono a disposizione degli allievi e del corpo insegnante. Una ricchissima raccolta di volumi e opere teatrali di pregio forma la biblioteca del “Piccolo Teatro”.

Circa 800 costumi teatrali sono conservati in appositi armadi a giorno e la maggioranza di essi sonos tati realizzati dalla sartoria del “Piccolo Teatro”, che si avvale dell’opera del noto tagliatore e maestro di sartoria Alberto Cosanni. I bozzetti di tutti i costumi sono opera di Margherita Sergardi.

Il corpo direttivo (insegnanti e consulenti) del “Piccolo Teatro” si compone attualmente: RECITAZIONE: Margherita Sergardi e Carlo Francini; DANZA CLASSICA: Anna Maria Petrachi; GINNASTICA RITMICA E DANZA: Line Piccolomini Bandini; CANTO CORALE: Anna Maria Mari; SCENOGRAFIA: Armando Nocentini e Coghi Faggioni; STORIA DEL TEATRO: Sergio Surchi e Beatrice Vettori; STORIA DEL COSTUME: Luigi Cerratelli e Giuseppe Sacchi; ARTE DEL TRUCCO: Piero Filistrucchi.

E’ stato detto all’inizio di queste note che il “Piccolo Teatro della Città di Siena” ha avuto un’origine unica nella nascita di organismi similari. Si può aggiungere che ha seguito una via particolare per la sua affermazione. Infatti a differenza di altre iniziative questo non è sorto dopo aver ricevuto sovvenzioni e contributi governativi di Enti interessati alla vita del teatro italiano. Per l’iniziativa senese non una lira è stata spesa del ubblico denaro. Il “Piccolo di Siena” può quindi andare fiero di aver camminato cinque anni da solo e può chiamarsi veramente senese, poichè i soli aiuti, limitati alle possibilità locali, sono stati esclusivamente senesi. Inoltre il “Piccolo Teatro di Siena” ha voluto essere un po’ la “fabbrica” degli attori che oggi si presentano al giudizio del pubblico. Non ci sono nomi noti o celebrità, ma sono comunque giovani, molti dei quali da cinque anni, studiano con passione per essere degni del nome di “Attori”.

A Siena, quindi, dalla Scuola e dallo studio si è giunti allo spettacolo.

Oggi il “Piccolo di Siena” presenta il suo bilancio di attività, un bilancio ricco di successi e di consensi incondizionati e chiede solo l’interessamento delle persone che nel Paese sono preposte alla sorte del nostro Teatro, affinchè gli sforzi fin qui compiuti, i sacrifici sopportati da chi ha fatto della sua vita una missione, non vadano perduti ma siano piuttosto serviti al Teatro italiano.

Siena, 2 maggio 1953

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...